Home Gruppi ROMA SAPIENZA “I talenti nell’economia e i talenti nel Vangelo”
0

ROMA SAPIENZA “I talenti nell’economia e i talenti nel Vangelo”

0

Venerdì 1 aprile dalle 18 alle 20 si terrà su Zoom un convegno promosso dal gruppo di Roma La Sapienza dal titolo “I talenti nell’economia e i talenti nel Vangelo”. Interverrà il prof. Giulio Guarini, economista dell’Università della Tuscia.

PER PARTECIPARE SU ZOOM:
https://uniroma1.zoom.us/j/87149662854

Il necessario rapporto che deve intercorrere tra etica ed economia trova una rilevante formulazione concettuale della stesura del cosiddetto Codice di Camaldoli.

Questo Codice fu il frutto più maturo della riflessione teorica di un gruppo di giovani intellettuali cattolici che alla fine della 2° guerra mondiale si riunirono a Camaldoli, in Toscana, per riflettere sui principali problemi di ordine politico ed istituzionale che il Paese doveva affrontare per la sua ricostruzione.

 La struttura del Codice di Camaldoli comprende una introduzione di carattere fondativo e sette nuclei tematici. Nella parte introduttiva, intitolata “Premesse sul fondamento spirituale della vita sociale” si ribadisce la centralità della persona umana come valore indisponibile che precede qualsiasi pretesa da parte dello Stato.

I sette nuclei tematici del Codice includono i grandi temi su cui si deve fondare la Costituzione di un Paese democratico: lo Stato, la famiglia, l’educazione, il lavoro, la destinazione e la proprietà dei beni materiali, la loro produzione e il loro scambio, l’attività economica pubblica, la vita internazionale.

Un rilievo particolare viene dato al rapporto tra etica ed economia.

Nell’impostazione del Codice e nelle successive proposte si avverte l’esigenza di una nuova struttura economica nella quale predisporre le condizioni necessarie per consentire a ciascuno il libero dispiegarsi di tutte le proprie capacità e di ricevere poi il giusto compenso corrispondente al suo rendimento sociale. Tali interventi corrispondono alla vera anima sociale della Costituzione e indicano un corretto rapporto tra etica ed economia.

Certamente oggi la situazione economica del Paese ha molti elementi di novità rispetto a quegli anni e le risposte sono in molta parte differenti. Ma invariata rimane la domanda di coniugare l’economia e l’etica, i talenti del vangelo con i talenti nell’economia. A maggior ragione mentre si registra la totale assenza di ogni tema economico nella discussione del cammino sinodale, come se l’economia fosse estranea alla vita dei cristiani. Il nostro amico, prof. Giulio Guarini, economista, ci aiuterà a rispondere alle principali questioni in gioco.

Gianfranco Tonnarini