Home Gruppi LODI Dalla parte dei poveri
0

LODI Dalla parte dei poveri

0

Il 13 marzo sarà passato un anno dall’elezione di papa Francesco, che con i suoi gesti, il suo stile e le sue parole ha cambiato la percezione della Chiesa da parte di tanti credenti e dell’opinione pubblica.

Il Meic di Lodi, in collaborazione con il Progetto Culturale, l’Azione Cattolica e la Fuci della diocesi, invita a partecipare a due incontri di riflessione e dibattito, in programma a Lodi lunedì 10 febbraio e lunedì 17 marzo (entrambi con inizio alle ore 21 nell’aula magna del Liceo Verri), per comprendere ciò che sta accadendo e intuire insieme i passi ancora da compiere in direzione di una Chiesa “povera e per i poveri”.

Protagonisti di questo “mini-ciclo” saranno due relatori di grande competenza.

GIACOMO CANOBBIO, docente di teologia sistematica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, già a lungo presidente dell’Associazione Teologica Italiana, proporrà una riflessione sui fondamenti della “Teologia della liberazione”, il movimento teologico nato alcuni decenni fa in America Latina, mettendola a confronto con i gesti e con il magistero fin qui espresso da papa Francesco.

CRISTINA SIMONELLI, docente di teologia patristica a Verona e presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, attualmente alla guida del Coordinamento delle Teologhe Italiane e con alle spalle una lunga esperienza di vita in comune con situazioni di povertà, proverà invece a indicare idee, progetti e passi da compiere perché il volto della Chiesa e le sue azioni la qualifichino sempre più come “povera e per i poveri”.

I due incontri sono unificati dal titolo di un recente volume, “DALLA PARTE DEI POVERI”, scritto a quattro mani da Gustavo Gutierrez, fondatore della Teologia della liberazione, e da Gerhard Ludwig Müller, attuale Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede. Il testo sarà disponibile, insieme all’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium” di papa Francesco e ad altre pubblicazioni sul tema, in occasione degli incontri.

La locandina